FINANZIARIA: UIL, INSUFFICIENTE, INADEGUATA E CONTRADDITORIA (4)
FINANZIARIA: UIL, INSUFFICIENTE, INADEGUATA E CONTRADDITORIA (4)
NON E' TROPPO TARDI PER CORREGGERLA

(Adnkronos) - Nel mirino della Uil anche le scelte del governo in materia di ricerca: ''siamo favorevoli ad una tassa di scopi -rileva Musi- ma deve gravare sui redditi di impresa e non su quelli delle famiglie. Musi punta il dito contro una Finanziaria che contiene ''tutto e il contrario di tutto'', incapace quindi di realizzare pienamente i presupposti del Patto per l'Italia, nato proprio per ''rilanciare una economia in evidente difficolta'''. Piu' volte, nel corso della conferenza stampa, il sindacalista torna a parlare dell'accordo del 5 luglio, difendendone la scelta da parte della Uil e chiedendo alla Cgil di non chiamare sempre in causa quell'intesa che ''per il sindacato di corso Italia significa solo articolo 18, ma che per chi lo ha siglato e' stato invece una scommessa sulla possibilita' di sostenere lo sviluppo del paese mostrando al governo che era impossibile farlo senza concertazione''.

Il segretario generale aggiunto di via Lucullo tiene a sottolineare che ''la Uil ha sempre respinto l'ideologia e valutato i contenuti. Per questo ''ora chiede risposte di coerenza al governo rispetto al Patto per l'Italia sottoscritto a luglio. Ma per Musi ''non e' troppo tardi'' per correggere la Finanziaria. Una correzione che, pero', non puo' essere introdotta se non dopo il confronto con le parti sociali.

(Ver/Rs/Adnkronos)