FINANZIARIA: UIL, INSUFFICIENTE, INADEGUATA E CONTRADDITTORIA (2)
FINANZIARIA: UIL, INSUFFICIENTE, INADEGUATA E CONTRADDITTORIA (2)

(Adnkronos) - Per Musi, la manovra del governo per il 2003 e' anche ricca di ''fantasiosita' come la pornotax'' e di improvvisazione''. Due 'doti' che, secondo il segretario generale aggiunto della Uil, mostrano ''l'incapacita' del governo di sapere indirizzare le risorse in modo piu' coerente, serio e produttivo''. Molti sono i capitoli del giudizio negativo espresso dal sindacato di Luigi Angeletti: oltre a quello del fisco, prima richiamato, c'e' quello del Mezzogionro, delle infrastrutture e della Pubblica amministrazione.

In particolare sul Sud la Uil osserva: seppure ''l'impegno assunto dall'accordo del 5 luglio, di un incremento di risorse pari al valore medio delle risorse messe a disposizione negli ultimi anni viene realizzato, vi sono pero' due elementi di grande preoccupazione sull'effettiva disponibilita' degli stanziamenti. Il primo riguarda il decreto 194 tagliaspese che, prevedendo il taglio dei fondi non impegnati entro l'anno per il quale sono stati assegnati, entra in evidente contraddizione con il criterio su cui si basa il fondo per le aree sottoutilizzate; il secondo riguarda la proposta contenuta in Finanziaria di trasformare il 50% dei finanziamenti a fondo perduto in prestiti di cui non e' stato fissato l'effettivo interesse''. Non solo. Musi sottolinea anche che sulla questione del credito d'imposta per gli investimenti ''viene a cadere la possibilita' di cumulo con la Tremonti bis, non essendo piu' riproposta in Finanziaria''. (segue)

(Ver/Rs/Adnkronos)