INDUSTRIA CHIMICA: SIRACUSA, CONSIGLIO PROVINCIALE STRAORDINARIO
INDUSTRIA CHIMICA: SIRACUSA, CONSIGLIO PROVINCIALE STRAORDINARIO
COME SALVARE IL SETTORE, IMPRENDITORI, SINDACATI E POLITICI

Siracusa, 2 dic. - (Adnkronos) - Salvare la chimica siracusana, questo il tema del Consiglio provinciale straordinario che si tiene a Siracusa con all'ordine del giorno il ''consolidamento e lo sviluppo ecocompatibile dell'area industriale siracusana''. Al Consiglio provinciale sono stati invitati i parlamentari nazionali e regionali, i sindaci della provincia, le associazioni imprenditoriali, i sindacati, la Camera di commercio di Siracusa e l'assessore regionale alle Attivita' produttive Marina Noe'.

L'amministrazione provinciale ed il consiglio provinciale hanno piu' volte sostenuto il concetto che il rilancio ecocompatibile del polo industriale e' possibile, ai problemi ambientali si deve rispondere con investimenti che rendano piu' compatibili le strutture e non con le dismissioni ed i licenziamenti. Sia il presidente della Provincia Bruno Marziano che il presidente del Consiglio Gaetano Bandiera, ritengono che ''non si puo' oggi, in una Sicilia che vede varie emergenze nel mondo del lavoro, accettare un ulteriore impoverimento dei liveli produttivi ed occupazionali''.

(Cav/Rs/Adnkronos)