WALL STREET: OUTLOOK SETTIMANALE, ATTESA PER CONFERENZA INTEL
WALL STREET: OUTLOOK SETTIMANALE, ATTESA PER CONFERENZA INTEL
(di Gianclaudio Torlizzi)

Roma, 2 dic. - (Adnkronos/Marketwatch) - La situazione di oggi e' pressoche' simile a quella in cui i mercati si sono ritrovati la settimana scorsa. La domanda e' sempre la stessa: ''quanto durera' il rally di wall Street'?'. Certo lo sprint che il Dow Jones ha compiuto in questi ultimi due mesi, il migliore degli ultimi 15 anni lascia ben sperare. E pensare che martedi' scorso in occasione della diffusione di una serie di dati economici non proprio stimolanti (la fiducia dei consumatori elaborata dal Conference Board, la vendita di case nuove nel mese di ottobre e la seppur rivista al rialzo revisione del pil nel 3Q) non aveva certo contribuito a infondere fiducia negli investitori.

Non solo, a preoccupare gli addetti ai lavori interviene anche l'avvicinamento del Dow e del Nasdaq al punto chiave di resistenza della media mobile degli ultimi 200 giorni rispettivamente 9.183,20 e 1.494,84. la giornata seguente del mercoledi' ha pero' poi rotto gli indugi sull'onda di una piu' che positiva tornata di dati economici che ha praticamente fugato i timori di una recessione a doppio minimo: le nuove richieste settimanali di disoccupazione, il reddito e la spesa personale, l'indice della fiducia elaborata dall'Universita' del Michigan, gli ordini dei beni durevoli e l'indice Chicago Pmi. Sul fronte aziendale gli aggiornamenti di meta' trimestre forniti da leader dell'high tech come Novellus e Sun Microsystems hanno sicuramente giocato il proprio ruolo nel trasmettere un certo ottimismo tra gli investitori. (segue)

(Gct/Zn/Adnkronos)