BANCHE: BANCAFINANZA, A RISCHIO 16 MILA POSTI DI LAVORO (2)
BANCHE: BANCAFINANZA, A RISCHIO 16 MILA POSTI DI LAVORO (2)
A INTESABCI SI PREVEDE L'USCITA DI OLTRE 8.000 DIPENDENTI

(Adnkronos) - Il caso piu' delicato nel settore bancario, scrive 'BancaFinanza' e' quello di Banca Intesa dove ''si parla di 8.765 esuberi dichiarati su 53 mila dipendenti. I sindacati hanno gia' ricevuto la disdetta, a partire dal 2003, di tutti i contratti integrativi e degli accordi aziendali. Il motivo? E' tutto nel piano d'impresa 2003-2005 stilato dall'amministratore delegato Corrado Passera''.

Il numero uno operativo di Banca Intesa, spiega la rivista, ''vuole aumentare i ricavi di 1,5 miliardi di euro, ma anche diminuire i costi della stessa cifra''. Il che vuol dire, tra l'altro, ''meno 500 milioni di euro per il personale, ovvero l'uscita dal gruppo di oltre 8 mila dipendenti, il 17% dell'organico, quasi un bancario su cinque. Il prezzo piu' alto lo pagherebbe la Lombardia, con circa 3.500 esuberi, al secondo posto il Lazio con circa 500 addetti da tagliare''. (segue)

(Eca/Pe/Adnkronos)