NATALE: E' AUSTERITY, NON DECOLLANO GLI ACQUISTI (2)
NATALE: E' AUSTERITY, NON DECOLLANO GLI ACQUISTI (2)
OCCUPAZIONE IN CALO, REDDITO CHE CRESCE MENO DEI PREZZI

(Adnkronos) - Se poi si esaminano i dati Istat si nota che a ottobre, per agricoltura, industria, servizi e pubblica amministrazione le retribuzioni orarie contrattuali hanno registrato una variazione tendenziale del 2,3% contro un aumento dei prezzi al consumo del 2,7%.

Si e' verificata quindi una perdita reale del potere d'acquisto accompagnata dai ''primi segnali di cedimento -sottolinea Confindustria- dell'occupazione''. Su questo fronte preoccupa in particolare ''l'andamento delle regioni settentrionali, dove il numero degli occupati ha cominciato a diminuire''.

La stessa Bankitalia, nell'ultimo bollettino economico diffuso sottolinea che ''le incertezze sulle prospettive dell'economia e la prolungata debolezza del reddito disponibile hanno condotto a un ristagno dei consumi delle famiglie''. Ma non solo. Bankitalia sottolinea che ''il clima di fiducia delle famiglie ha accentuato, negli ultimi mesi, il declino iniziato a marzo, raggiungendo in ottobre valori storicamente bassi''. (segue)

(Cre/Rs/Adnkronos)