** NOTIZIARIO AMBIENTE ** (12)
** NOTIZIARIO AMBIENTE ** (12)

(Adnkronos) -

WWF CHIEDE UNA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INDAGINE SULLA CACCIA

Una commissione parlamentare di indagine sulla caccia. Lo chiede il Wwf in occasione dell'avvio in Commissione Agricoltura alla Camera del dibattito sulle proposte di modifica della normativa sulla caccia (legge 157/92). In Parlamento sono state presentate anche numerose proposte per la caccia in deroga e per consentire la caccia nei parchi. Per Maurizio Santoloci, vice-presidente del Wwf Italia ''a fronte delle tante emergenze ambientali e sociali che funestano il nostro Paese, pare che invece per molti parlamentari la caccia sia uno dei problemi principali che abbiamo, visto il numero delle proposte di legge presentate e l'accanimento del dibattito istituzionale che si e' prodotto sull'argomento''.

Di qui la richiesta del Wwf che il dibattito sulla caccia alle Camere non avvenga sulla ''spinta lobbistica dei cacciatori'', ma muova da dati sostanziali ed oggettivi. ''Visto che per i parlamentari e' rilevante discutere del tema, si istituisca una commissione parlamentare che valuti l'applicazione (ma meglio sarebbe dire la disapplicazione) della legge 157/92, l'incidenza dell'attivita' venatoria sui sistemi naturali, il mai sopito fenomeno del bracconaggio, il perdurare di pratiche illegali quali gli archetti, i richiami e le uccellagioni e le possibilita' di applicazione che con la normativa vigente ci possono essere per gli abbattimenti selettivi anche all'interno delle aree naturali protette, i danni prodotti alle cose e alle persone. Alla luce di questi dati ci si rendera' conto che molte delle proposte di legge avanzate, su cui oggi si apre il confronto alla Camera, non solo costituiscono una mostruosita' giuridica, ma un vero e proprio oltraggio al buonsenso''. Ufficio Stampa WWF Italia 06.84497377/373. Info: www.wwf.org

(Ccr/Gs/Adnkronos)