** NOTIZIARIO AMBIENTE ** (8)
** NOTIZIARIO AMBIENTE ** (8)

(Adnkronos) -

GLI AMBIENTALISTI 'BOCCIANO' LA FINANZIARIA, E' GRIGIA E OMISSIVA (2)

L'ambiente continua ad essere la cenerentola delle voci di spesa corrente e investimento dello Stato, costituendo nel 2003 solo lo 0.4% del Bilancio dello Stato: Il Ministro dell'Ambiente e del Territorio ha vocato direttamente a se un potere arbitrario di controllo su piu' del 95% della capacita di spesa del suo dicastero (al Gabinetto e agli uffici sotto il suo diretto controllo vengono attribuiti 1 miliardo e 238 milioni di euro), ma la sua politica non brilla, dopo i pesanti tagli generalizzati dello scorso anno (la disponibilita finanziaria del Ministero e' diminuita in termini reali di 145 milioni di euro tra il 2002 e il 2003) e senza seri impegni in settori di assoluto rilievo come l'attuazione del Protocollo di Kyoto, la contabilita' ambientale, le risorse energetiche alternative, la mobilita' urbana, la difesa e valorizzazione del territorio.

Per infrastrutture e trasporti, ''i tagli sono schizofrenici'': da una parte si toglie a ANAS e FS, dall'altra vengono confermati gli stanziamenti per le opere strategiche (autostrade e linee ferroviarie ad AV in concessione) per complessivi 354.300.000 euro per gli anni 2002 e 2003. Infine, Nel settore ambientale e del territorio sono incomprensibili, visti anche le recenti, gravi vicende, i tagli nel comparto della difesa del suolo: sulle voci di spesa della Legge n. 183/1989 e del DL n. 180/1998 (legge quadro sulla difesa suolo e Decreto Sarno), vengono sottratti 202 milioni di euro, passando dai 751 circa del 2002 ai 549 circa del 2003. Cui si aggiunge ''uno sfoltimento della Protezione Civile, con un -15 milioni e 900 mila euro circa. Vengono di nuovo decurtati i fondi per la bonifica dei siti contaminati (-25%). Si umiliano ancora una volta le aree protette, i cui fondi gia nel 2002 erano stati decurtati di oltre il 10%, cui si aggiunge un ulteriore -2.5% del 2003''.

(Ccr/Gs/Adnkronos)