IRAQ: NEL 1993 IL PRIMO RAPPORTO DELLE AUTORITA' IRACHENE
IRAQ: NEL 1993 IL PRIMO RAPPORTO DELLE AUTORITA' IRACHENE

Washington, 7 dic. (Adnkronos/Washington Post) - Il rapporto che le autorita' irachene consegneranno oggi ai funzionari delle Nazioni Unite non e' il primo documento di questo tipo che Baghdad e' chiamata a redigere: nel 1991, alla fine della Guerra del Golfo, le Nazioni Unite ordinarono al regime iracheno di fornire notizie dettagliate sul proprio programma di armi batteriologiche. Ne usci', due anni dopo, un documento di trenta pagine, che risulto' contenere informazioni palesemente false ma che si rivelo' comunque molto utile.

Nel rapporto, Baghdad negava persino di avere sviluppato armi biologiche. Ma tra le righe di una difesa convinta della ''ricerca pacifica'' condotta dagli scienziati del regime, si nascondevano informazioni essenziali, che Baghdad non si rese conto di fornire, quali l'esistenza di un oscuro laboratorio situato nel deserto sudoccidentale, poi risultato essere la piu' imponente fabbrica di armi biologiche del paese, e anche l'impianto che Baghdad teneva maggiormente a nascondere, quello di Al Hakam. (segue)

(Ses/Pe/Adnkronos)