INVENTORI: MEUCCI, USA A FIRENZE PER ONORARE PADRE TELEFONO
INVENTORI: MEUCCI, USA A FIRENZE PER ONORARE PADRE TELEFONO
SABATO CONVEGNO ILLUSTRA PROVE CHE DANNO MERITI ALL'ITALIANO

Firenze, 10 dic. - (Adnkronos) - Nella seduta dell'11 giugno 2002 la Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti d'America ha riconosciuto nel fiorentino Antonio Meucci (1808-1889) il vero e primo inventore del telefono e ha deciso di ''onorare la vita e le realizzazioni dell'inventore italo-americano del XIX secolo ed il suo lavoro nell'invenzione del telefono''. Dopo questo atto simbolico, che ha tolto definitivamente la paternita' del telefono all'americano A.G. Bell, il Parlamento degli Usa ha deciso di venire a Firenze per tributare a Meucci gli onori dovuti, riparando, anche se in maniera postuma, le sofferenze che impedirono all'inventore toscano la registrazione del brevetto del telefono.

Il gesto del Congresso degli Stati Uniti e' un evento di indubbia importanza storica, che l'assessorato alle tradizioni popolari del Comune di Firenze, la presidenza del Consiglio regionale della Toscana e l'Associazione Toscana-Usa intendono ricordare e celebrare in un convegno organizzato per sabato 14 dicembre a Palazzo Vecchio. All'assise interverranno i protagonisti americani che hanno portato al compimento di questo atto simbolico da parte del Congresso. (segue)

(Red-Xio/Rs/Adnkronos)