NOBEL: ''E' MASCHILISTA'', ACCUSA MOGLIE SEGRETARIO DEL PREMIO (2)
NOBEL: ''E' MASCHILISTA'', ACCUSA MOGLIE SEGRETARIO DEL PREMIO (2)
GRUPPO DI INTELLETTUALI SVEDESI RENDE NOTO DOCUMENTO-DENUNCIA

(Adnkronos) - In un documento messo a punto da un qualificato collettivo di narratrici e saggiste, firme della carta stampata e docenti universitarie, si fa notare come dal 1901, anno di nascita dei premi Nobel, ad oggi solo il 3% dei riconoscimenti attribuiti sia stato consegnato a donne. ''L'ultima donna che e' stata ricompensata con il Nobel per la fisica risale al 1963, al 1964 in chimica, al 1986 in medicina (Rita Levi Montalcini). Mai nessuna donna e' stata ritenuta degna di un premio per l'economia'', si legge nel documento che accusa i comitati dei giurati del Nobel di ''abusare di un potere tutto al maschile'', umiliando centinaia di donne meritevoli del premio.

Le firmatarie della denuncia femminista puntano poi il dito in particolare contro i criteri di scelta del Nobel per la letteratura, che finora e' stato attribuito solo a nove donne. ''Eppure il panorama letterario - osserva il gruppo di intellettuali che ha lanciato la provocazione - e' stato popolato da scrittrici e poetesse del calibro di Virginia Woolf, Karen Blixen, Colette, Edith Wharton, Katherine Mansfield, Gertrude Stein, Simone de Beauvoir... E ancora di Elsa Morante, Marguerite Yourcenar, Marguerite Duras o Doris Lessing'', si legge sempre nel documento. Che si conclude con un ironico invito: ''Se per puro caso quest'anno e' stato premiato uno scrittore, noi possiamo sperare che l'anno prossimo, per identica coincidenza, avremo finalmente una scrittrice''.

(Sin-Pam/Pe/Adnkronos)