CARDIOCHIRURGIA: S.MATTEO PAVIA SU VIGANO', NESSUNO E' INDISPENSABILE (2)
CARDIOCHIRURGIA: S.MATTEO PAVIA SU VIGANO', NESSUNO E' INDISPENSABILE (2)
''DA PAVIA NON SI PORTERA' VIA NESSUNO, NEMMENO L'ARIA''

(Adnkronos) - Azzaretti da' l'impressione di sentirsi tradito. ''L'ultima volta che ho sentito Vigano' era sabato'', spiega. E parlando della nomina del professore alle Molinette, precisa il commissario del San Matteo, ''gli ho ribadito che per il nostro Policlinico rappresentava un pilastro importante e mi sono permesso di fargli qualche proposta, al limite delle mie possibilita'''. Gia' in passato ''avevo fatto di tutto per trattenerlo al San Matteo, e l'ho fatto ancora una volta''.

Vigano', quindi, doveva rifletterci e riferire della sua decisione proprio ieri. ''Ma io non l'ho sentito'', ripete Azzaretti. E oggi, come previsto, il cardiochirurgo si e' presentato in conferenza stampa presso il centro piemontese. Ma in caso di ripensamento? ''Faccia cio' che vuole. Se decide di restare resti pure - risponde laconico il numero uno del San Matteo - ma quelle proposte non saranno piu' valide. Perche' quelle proposte - precisa - scadevano domenica''.

Quanto alle dichiarazioni di Vigano' a Torino sul fatto che ''un'equipe non si improvvisa'', il commento di Azzaretti e' deciso: ''Se la decisione compete al commissario, allora assicuro che da Pavia Vigano' non si portera' via proprio niente. Nemmeno l'aria''.

(Sal/Pn/Adnkronos)