CARDIOCHIRURGIA: S.MATTEO PAVIA SU VIGANO', NESSUNO E' INDISPENSABILE
CARDIOCHIRURGIA: S.MATTEO PAVIA SU VIGANO', NESSUNO E' INDISPENSABILE
COMMISSARIO AZZARETTI, HO FATTO DI TUTTO PER TRATTENERLO

Milano, 23 dic. - (Adnkronos/Adnkronos Salute) - ''Tutti sono utili ma nessuno e' indispensabile''. Questa la prima reazione del commissario straordinario del Policlinico San Matteo di Pavia, Giovanni Azzaretti, all'addio del cardiochirurgo Mario Vigano', che ha lasciato la struttura pavese per trasferirsi all'ospedale Le Molinette di Torino.

''Sono molto rammaricato -dice Azzaretti all'Adnkronos Salute- sia perche' la collaborazione con il professor Vigano' dura da anni, direi dalla preistoria, sia perche' questo abbandono arriva in un momento di grande rilancio per il San Matteo''.

Tuttavia, si sfoga il commissario, ''per trattenere Vigano' ho fatto di tutto e anche qualcosina in piu'. Ho perfino dotato la sua equipe di un robot unico in Italia, un 'giocattolino' da 2 miliardi di lire''. Non solo, ''sabato ho cercato di venirgli incontro con delle proposte, il massimo che era in mio potere, ma la sua risposta, che aspettavo per ieri come d'accordo, non e' mai arrivata''. (segue)

(Sal/Pn/Adnkronos)