DROGA: BOLOGNA, GENITORI FANNO ARRESTARE SPACCIATORI
DROGA: BOLOGNA, GENITORI FANNO ARRESTARE SPACCIATORI

Bologna, 23 dic. - (Adnkronos) - C'era anche un ex collaboratore di giustizia nel gruppo di spacciatori sgominato dalla polizia di Bologna grazie alla lettera anonima di alcuni genitori disperati nel vedere i propri figli alle prese con la droga. Sono stati loro, con la lettera inviata al questore il quattro dicembre scorso, a far scattare le indagini della Polizia che si sono concluse con l'arresto di tre uomini che rifornivano un quartiere del capoluogo emiliano di hashish. In carcere, con l'accusa di spaccio e detenzione e' finito Alessandro Nutile, 38 anni, originario di Prato, uscito dal programma di protezione lo scorso aprile. Nutile collaborava con le forze dell'ordine proprio su vicende legate alla droga.

Gabriele Nardelli, 39 anni, e Raffaele Buldrini, 56 anni, entrambi bolognesi, invece, sono finiti dietro le sbarre con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio. Sono stati gli stessi genitori a indicare il luogo dello spaccio alle forze dell'ordine. E cosi', grazie a questi elementi, gli agenti della sezione narcotici della Questura felsinea si sono appostati e hanno seguito da lontano, per alcuni giorni, l'attivita' criminale dei tre finche' non hanno deciso di intervenite la mattina del 17 dicembre scorso. (segue)

(Mea/Pn/Adnkronos)