GDF: NAPOLI, OBIETTIVO PRIMARIO LOTTA AL SOMMERSO
GDF: NAPOLI, OBIETTIVO PRIMARIO LOTTA AL SOMMERSO

Napoli, 23 dic. - (Adnkronos) - Nel corso del 2002 i reparti della Guardia di Finanza, dislocati in Campania, hanno svolto un'intensa attivita' operativa coordinata dal comandante regionale Mauro Michelacci, che ha consentito di giungere a risultati di assoluto rilievo. I dati relativi al bilancio 2002, sono stati resi noti nel corso di una conferenza stampa svoltasi questa mattina presso il Comando regionale della Campania.

La lotta al sommerso, e' stato detto nel corso dell'incontro, ha rappresentato per le Fiamme Gialle un obiettivo prioritario che in Campania e' stato attuato grazie all'utilizzo del 50% delle risorse destinate alle verifiche fiscali. Nel periodo gennaio-novembre sono stati individuati 849 evasori pari al 14% di quelli scoperti a livello nazionale (6.000). Nel corso delle ispezioni sono stati individuati 2.500 lavoratori in nero, pari al 17% del totale nazionale (15.000), non iscritti al libro paga e privi di copertura previdenziale e assicurativa.

La Guardia di Finanza ha inoltre eseguito complessivamente 4.500 verifiche fiscali, cui si aggiungono 66 mila controlli strumentali (circolazione merci, scontrini e ricevute fiscali). I reparti delle Fiamme Gialle hanno intensificato anche i servizi antifrode, a tutela del bilancio dello Stato e dell'Unione europea. Al riguardo i danni erariali accertati per distrazione o spreco di fondi pubblici ammontano a circa 115 mln di euro. (segue)

(Ana/Pn/Adnkronos)