IMMIGRATI: CASERTA, DOPO SCIOPERO FAME RINGRAZIANO PER SOLIDARIETA'
IMMIGRATI: CASERTA, DOPO SCIOPERO FAME RINGRAZIANO PER SOLIDARIETA'
LETTERA AAPERTA ALLE ''TANTISSIME PERSONE'' CHE HANNO PORTATO AIUTO

Caserta, 23 dic. - (Adnkronos) - Gli immigrati di Caserta, che ieri hanno deciso di sospendere l'occupazione del Duomo e lo sciopero della fame indetto contro la Legge Bossi-Fini, sono soddisfatti dei risultati ottenuti. E' quanto emerge da una lettera, inviata agli organi di stampa e rivolta alle ''tantissime persone hanno portato coperte, bevande calde e vera solidarieta'. La Chiesa non ci ha negato asilo e si e' impegnata al nostro fianco -si legge nella nota- le Istituzioni hanno raccolto la nostra richiesta di incontrare il governo centrale. Un numero ampio di Parlamentari, di gruppi politici di diverso orientamento, ha deciso di sostenere la nostra lotta, di incontrarsi con una nostra delegazione a Roma per costruire insieme un incontro con il governo e un'iniziativa legislativa che porti in Parlamento le nostre richieste''.

I manifestanti, cui si sono uniti in questi giorni anche i No global, chiedono la riapertura dei termini della sanatoria, l'estensione della sanatoria ai lavoratori autonomi ed agli irregolari, la definitivita' dei permessi di soggiorno rilasciati a chi ha promosso la vertenza di lavoro, la chiusura dei campi-lager di detenzione temporanea ed il ritiro di ogni operazione repressiva del tipo ''Strade pulite''.

(Ana/Rs/Adnkronos)