MILANO: PREFETTO FERRANTE, CRIMINALITA' E' DIMINUITA
MILANO: PREFETTO FERRANTE, CRIMINALITA' E' DIMINUITA
ATTENZIONE A TERRORISMO, CORRUZIONE E IMMIGRAZIONE

Milano, 23 dic. - (Adnkronos) - ''La criminalita' e' diminuita'' rispetto agli anni passati nel territorio milanese. Ma grande attenzione va posta verso tre fronti: terrorismo, corruzione e fenomeni di immigrazione clandestina. Forte dei dati che vedono il totale generale dei delitti commessi da gennaio a novembre 2002 pari a 182.988 contro i 271.734 registrati nello stesso periodo nel 1997, il prefetto di Milano Bruno Ferrante ha voluto quest'anno rivolgere un augurio e un ringraziamento particolare ai rappresentanti di Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia ''per il grande impegno compiuto per il bene della collettivita'''.

Diminuiti gli omicidi dolosi (da 45 del '97 a 26 del 2002), i furti semplici ed aggravati (da 159.701 a 122.019), gli scippi ( da 2.845 a 1.544), la produzione e il commercio di stupefacenti (da 2.941 a 2.087), stabili o leggermente aumentati i borseggi, le rapine, gli incendi dolosi e le violenze sessuali, ad aver subito una vera e propria impennata nei cinque anni presi in considerazione e' stato lo sfruttamento e il favoreggiamento della prostituzione salita da 139 casi a 558. Un fenomeno che affonda sempre di piu' le sue radici nell'immigrazioen clandestina alla quale, in particolare, il prefetto della citta' ha dedicato un richiamo particolare. (segue)

(Cri/Rs/Adnkronos)