ROMA: CARABINIERI, MAXISEQUESTRO DI CIBO CINESE AVARIATO
ROMA: CARABINIERI, MAXISEQUESTRO DI CIBO CINESE AVARIATO
IN MAGAZZINO VIA TUSCOLANA PIU' DI 2 TONNELLATE GENERI ALIMENTARI

Roma, 23 dic. (Adnkronos) - Maxisequestro di cibo cinese avariato nella Capitale. La scoperta si deve ai Carabinieri della Compagnia Trastevere, che durante i servizi preventivi per le festivita' natalizie hanno scoperto un magazzino in via Tuscolana piu' di due tonnellate di generi alimentari cinesi ''in pessimo stato di conservazione'', destinati a rifornire i ristoranti di Roma. I militari che si trovavano in zona, seguendo un furgone per indagini riguardanti un traffico di botti illegali, si sono imbattuti nel deposito di cibo cinese. Nel magazzino sono stati trovati anche capi di abbigliamento, sempre di produzione orientale, contenuti in 1500 scatole di cartone, di sospetta provenienza furtiva, per il valore di circa un milione di euro.

Immediatamente attivati gli specialisti dei Nas, i quali hanno constatato le violazioni sequestrando gli alimenti, le bevande e i capi di abbigliamento. La locataria del magazzino, una cittadina cinese di 33 anni pregiudicata, e' stata denunciata per ricettazione e violazione della disciplina degli alimenti e bevande. L'intero capannone adibito a magazzino -con incrostazioni di cibo, uova a terra e muffa- e' stato sequestrato.

(Sin-Pec/Gs/Adnkronos)