SANITA' LOMBARDIA: IN ARRIVO NUOVI MANAGER, OGGI RIUNIONE
SANITA' LOMBARDIA: IN ARRIVO NUOVI MANAGER, OGGI RIUNIONE
PRIME IPOTESI, CAMBI A NIGUARDA E ICP, CONFERMA PER ASL MILANO

Milano, 23 dic. - (Adnkronos/Adnkronos Salute) - Rivoluzione annunciata ai vertici degli ospedali e delle Asl in Lombardia. Entro il 30 dicembre, infatti, la Regione dovra' decidere sui nomi di una quarantina di direttori generali, ma la giunta spera di archiviare la pratica gia' oggi nel corso di una riunione prevista in mattinata. La nomina dei nuovi manager (25 poltrone gradite a Forza Italia - ricorda 'La Repubblica - 9 ad An, 6 alla Lega e un paio ai centristi) arriva in un momento 'caldo' per la sanita' del Pirellone: nel fine settimana l'Ulivo ha organizzato un referendum autogestito per raccogliere firme contro la reintroduzione dei ticket (''23mila adesioni, un plebiscito''), e proprio oggi il team di Formigoni formalizzera' la battaglia contro il decreto taglia-spese presentando ricorso al Tar.

Il 'totonomine' e' gia' partito. E qualche certezza c'e' gia', anticipa il quotidiano. La prima e' che ''a Milano cambiano tutti i vertici in scadenza. L'unico a restare al proprio posto sarebbe il direttore dell'Asl cittadina, Antonio Mobilia, riconferma fortissimamente voluta da An''. Le indiscrezioni della vigilia darebbero invece ''in partenza da Niguarda il direttore Pietro Caltagirone, che dovrebbe andare all'Asl di Varese o a quella di Monza. A succedergli e' in pole position Pasquale Cannatelli, oppure Giuseppe Spata, oggi a Vimercate''. Di certo gli Istituti clinici di perfezionamento (Icp) ''perdono Andrea Mattiussi, il solo ad avere rassegnato le dimissioni, subito accettate dall'assessorato alla Sanita'. Al suo posto dovrebbe arrivare Paolo Beretta'', attualmente alla guida dell'Istituto ortopedico Gaetano Pini. (segue)

(Sal/Rs/Adnkronos)