AUDITORIUM: URBANI, POLO ASSENTE? LE BUGIE HANNO LE GAMBE CORTE
AUDITORIUM: URBANI, POLO ASSENTE? LE BUGIE HANNO LE GAMBE CORTE
POLEMICHE PATETICHE QUANDO SI DECIDE DI FARE I FURBI

Roma, 23 dic. - (Adnkronos) - ''Ma e' proprio vero che lo splendido Auditorium romano, costruito da Renzo Piano, sia stato inaugurato senza la presenza di esponenti del Polo? Come 'bugiola' e' di quelle con le...gambe cortissime''. E' quanto afferma il ministro ai Beni culturali Giuliano Urbani, a proposito delle polemiche scoppiate sulla sua assenza, sabato scorso, all'inaugurazione del Parco della Musica.

E precisa ancora: ''Bastano pochi nomi. Casini, Fisichella, Adornato, Lunardi, Mazzella, Letta, Pescante...Insomma, fra esponenti delle istituzioni, ministri delle Repubblica , presidenti di commissioni parlamentari, sottosegretari, senatori, deputati, consiglieri regionali, provinciali e comunali -spiega il ministro Urbani- erano probabilmente una cinquantina!''.

''La morale e' solo una -ribadisce Urbani- quando si decide di fare i furbetti, certe polemiche diventano veramente patetiche. Ma la cola piu' ridicola di tutte e' che il governo Berlusconi dedicherebbe scarse cure alla musica. Anche qui parlano i fatti -aggiunge Urbani- E questi dicono che finalmente i ministri, i teatri dopo anni di chiacchere, li ricostruiscono mattone per mattone. Invece di ministri-prezzemolo questa volta abbiamo ministri-muratori'', conclude ironicamente Urbani citando ''tre casi emblematici''. Il Petruzzelli di Bari, La Scala di Milano, La Fenice di Venezia.

(Cap/Pe/Adnkronos)