FINANZIARIA: GIOVANARDI, NON PUO' ESSERE TRENO CON 100 VAGONI (2)
FINANZIARIA: GIOVANARDI, NON PUO' ESSERE TRENO CON 100 VAGONI (2)

(Adnkronos) - ''La lezione fondamentale che ne ho tratto -aggiunge Giovanardi- e' che non si puo' andare avanti cosi'. Normalmente, un provvedimento che abbia importanza rimane qualche mese tra un ramo del Parlamento e l'altro: deve essere vagliato da tre o quattro Commissioni interessate, poi va alla Commissione referente, poi alla Bilancio, e alla fine arriva in aula. Ci vogliono mesi''. Con la finanziaria, ''non e' cosi''', sottolinea il ministro, perche' ''alla fine qualunque deputato puo' presentare un emendamento e in tre righe si rifa' la riforma sanitaria, salta la scuola e cosi' via''.

La finanziaria, dunque, secondo Giovanardi, deve essere ''una legge nella quale si fanno i conti. Si discute in tempi congrui il Bilancio dello Stato e lo si approva. Ma non si estende la discussione ai dettagli minimi di spesa''.

(Rre-Pag/Rs/Adnkronos)