SAVOIA: PRINCIPE GIOVANNELLI, VITTORIO EMANUELE HA CORONATO SOGNO
SAVOIA: PRINCIPE GIOVANNELLI, VITTORIO EMANUELE HA CORONATO SOGNO
''SO CHE AVREBBE VOLUTO FERMARSI PER MESSA VIGILIA MA SALUTE LO HA IMPEDITO''

Roma, 23 dic. - (Adnkronos) - ''Vittorio Emanuele ha finalmente coronato un sogno. Porgere i propri auguri al Santo Padre, di persona, in Vaticano in occasione del Natale. So che avrebbe voluto fermarsi per la Messa della vigilia. Ma le sue condizioni di salute non glielo hanno permesso''. Il principe Carlo Giovannelli, nipote di Marianna di Serego Alighieri, discendente del divino Dante e dama di corte della regina Elena dal 1907 al 1946, commenta cosi' l'incontro della famiglia reale con Giovanni Paolo II.

Ed aggiunge: ''So che hanno incontrato il Cardinale Sodano, hanno visitato i Giardini Vaticani. Anche se non si trattava della prima udienza con Giovanni Paolo II. Vittorio Emanuele e la sua famiglia lo avevano gia' incontrato a Ginevra -ricorda ancora il principe Giovannelli- si chiude finalmente un capitolo nella storia del paese. Si mette fine ad una legge ingiusta, ad un ostracismo incomprensibile nei confronti di Vittorio Emanuele''.

Il principe Giovannelli ricorda che in Italia si ''concedono amnistie e condoni a mafiosi e assassini. Non vedo perche' non poteva accadere la stessa cosa per una famiglia di sangue reale -commenta ancora- la fine dell'esilio si deve all'attuale governo, con la complicita' dell'opposizione che non poteva opporsi ad un 'diritto civile', conclude il principe Giovannelli.

(Cap/Pe/Adnkronos)