SAVOIA: UMI, L'ESILIO E' CONCRETAMENTE FINITO (2)
SAVOIA: UMI, L'ESILIO E' CONCRETAMENTE FINITO (2)

(Adnkronos) - ''Peccato che il provvedimento sia giunto tardivo, soprattutto per il Re Umberto II al quale non fu consentito neppure di poter morire in Patria'', proseguono Amoretti e Boschiero che si augurano poi che ''i Principi Vittorio Emanuele ed Emanuele Filiberto non limitino la loro presenza a Roma alla doverosa visita al Santo Padre in Vaticano, ma dedichino qualche minuto ad una altrettanto doverosa visita alle tombe reali al Pantheon e, in particolare, a quella del primo Re dell'Italia unita, Vittorio Emanuele II, sotto il cui Regno Roma divenne Capitale d'Italia

(Sin/Gs/Adnkronos)