FI: BIONDI, 'LIBERALISMO POPOLARE' NON SARA' PARTITO VIRTUALE
FI: BIONDI, 'LIBERALISMO POPOLARE' NON SARA' PARTITO VIRTUALE
IERI PROMOTORI DA BERLUSCONI, INCONTRO SU INIZIATIVE MOVIMENTO

Roma, 11 gen. (Adnkronos)- ''Abbiamo ribadito che il nostro movimento non e', ne' intende divenire una corrente ne' un partito virtuale. Ma, al contrario, vuole costituire, non solo in Forza Italia ma anche nella Casa delle liberta', un'area di coinvolgimento, di dibattito, di sollecitazione per ampliare nel metodo e nel merito lo spirito originario di Forza Italia come partito liberale di massa''. E' quanto sottolinea in un comunciato, Alfredo Biondi, presidente di 'Liberalismo popolare', il movimento politico-culturale che fa capo allo stesso vicepresidente della Camera e ai parlamentari azzurri, Raffaele Costa, Roberto Rosso e Stefano De Luca, ospiti ieri sera di Silvio Berlusconi a palazzo Grazioli.

''Nel corso di un lungo incontro in via del Plebiscito -continua la nota- caratterizzato da grande franchezza e ottimismo, sono state fissate le linee, i programmi, le modalita' di azione previste dal movimento. Al termine della riunione, Berlusconi ha garantito non solo la propria presenza alle piu' importanti manifestazioni che avverranno a partire dalla convention nazionale prevista in aprile nel Piemonte, ma anche una continuita' di rapporti, di utili informazioni per approfondire i temi politici e di governo al fine di renderne edotta, meglio di quanto non sia avvenuto finora, la pubblica opinione''.

(Pol-Red/Gs/Adnkronos)