ALZHEIMER: TEST SPERIMENTALE PER DIAGNOSI PRECOCE
ALZHEIMER: TEST SPERIMENTALE PER DIAGNOSI PRECOCE
ANALIZZA LIQUIDO CEREBRO-SPINALE

San Diego, 15 apr. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - Un test sperimentale, basato sull'analisi del liquido cerebro-spinale, potrebbe aiutare gli specialisti a identificare precocemente la malattia di Alzheimer. La novita' arriva da uno studio condotto da ricercatori dell'Ospedale universitario di Ginevra, in Svizzera, e presentato al meeting dell'Experimental Biology Society in corso a San Diego.

Attualmente i medici sono in grado di riconoscere la malattia di Alzheimer dall'osservazione dei sintomi, come ad esempio la perdita di memoria e lo stato confusionale dei pazienti. Disturbi che pero' sono comuni ad altre forme di demenza. L'unica diagnosi certa si ottiene con l'autopsia. Nello studio, i ricercatori guidati da Odile Carrette, hanno esaminato il fluido cerebro-spinale di 10 pazienti con sintomi collegati all'Alzheimer e di altre 10 persone che non mostravano segni caratteristici della malattia.

Grazie a una sofisticata tecnica, sono riusciti a individuare nei campioni dei soggetti sintomatici 17 gruppi di proteine. Tra queste in particolare due, la cistatina C e la beta 2 microglobulina, gia' collegate alla malattia di Alzheimer. Il test, spiegano gli esperti, era riuscito a confermare, in 9 pazienti su 10, la diagnosi iniziale. Adesso, spiegano gli esperti, il nostro prossimo passo prevede la ricerca di queste proteine anche nel sangue, cosa che ci permetterebbe di mettere a punto un test piu facile.

(Sal/Gs/Adnkronos)