**COM IL LIBERO MERCATO DELL'ENERGIA PASSA DAL WIRELESS
**COM IL LIBERO MERCATO DELL'ENERGIA PASSA DAL WIRELESS

A cura di: Marco Comelli (Wireless srl)

- I fornitori utilizzeranno contatori con comunicazione senza fili come strumento competitivo per un mercato di un milione e mezzo di imprese acquirenti

(IMMEDIAPRESS) Milano, aprile 2003. La liberalizzazione del mercato delle public utilities (elettricita', gas e in prospettiva acqua) si avvicina a grandi passi. E' ormai praticamente completata la trasformazione di 1400 societa' municipalizzate in SPA, di cui la meta' vende elettricita' e/o gas, i due settori in cui l'anno prossimo sara' realta' a livello europeo la possibilita' per le imprese anche di piccole dimensioni di acquistare dal miglior offerente. Per il mercato italiano cio' significhera' che i soggetti idonei a partecipare al mercato sul lato della domanda passeranno dagli attuali 8.000 a oltre un milione e mezzo. A questi si rivolgono circa 200 tra produttori e grossisti gia' attivi. Sono numeri impressionanti che fanno presagire un mercato altamente competitivo. Anche gli ostacoli tipici delle piccole imprese (mancanza di capitali disponibili per gli investimenti, impossibilita' di dedicare risorse interne significative) hanno trovato soluzioni altamente efficienti: sono gia' stati costituiti oltre 400 consorzi di acquisto solo nel settore dell'energia elettrica.

Sul lato dell'offerta si e' alla ricerca di vantaggi competitivi che permettano di uscire dalla spirale della semplice concorrenza sul prezzo. La tecnologia viene in soccorso, anche da ambiti insospettabili. Uno di questi e' l'utilizzo come strumento competitivo di contatori con funzionalita' sofisticate telecontrollati tramite canali wireless. La comunicazione machine-to-machine (M2M) attraverso canali wireless e' stata storicamente utilizzata in modo precoce nel telerilevamento e telecontrollo dei contatori per la fornitura dell'energia elettrica, del gas e dell'acqua di uso industriale. L'utilizzo di nuovi canali trasmissivi (GPRS e in prospettiva UTMS) a grande portata dati e la maggiore potenza dei microcontrollori permette gia' oggi di configurare remotamente i contatori in modo molto sofisticato. Diventa cosi' possibile l'applicazione in tempo reale di schemi di tariffazione anche molto complessi, che permettono di seguire in tempo reale le esigenze dei singoli clienti. I protagonisti del mercato liberalizzato dell'energia (elettricita' e gas) si stanno quindi muovendo in modo molto aggressivo in questo settore, creando nuove opportunita' per la comunita' italiana dell'M2M che, con 1300 operatori, e' la piu' sviluppata d'Europa.

Di questo e di altri tempi si parlera' in modo approfondito al convegno M2M Forum, organizzato da Wireles, la rivista della mobile economy italiana, in programma al Centro Congressi Milanofiori il prossimo 7 maggio. L'M2M Forum e' il maggiore evento del genere a livello continentale ed e' organizzato in collaborazione con Brainhearth Magazine, la rivista leader della mobile economy in Scandinavia. La manifestazione ha ricevuto il patrocinio dell'ANIE.

La partecipazione al convegno M2M Forum 2003 e' gratuita previa registrazione sul sito http://www.wirelessforum.it o con l'invio dell'invito allegato alla rivista Wireless, disponibile per abbonamento e nelle principali edicole delle grandi citta'.

WIRELESS e' il punto di riferimento italiano per capire la ''mobile economy'', di cui racconta i protagonisti sul fronte della domanda e dell'offerta e analizza le strategie in campo. Wireless anticipa scenari e soluzioni e descrive esperienze e prodotti concreti sia attraverso la rivista (http://www.gowireless.it) sia offrendo occasioni di dibattito e confronto con eventi, conferenze, convegni e seminari formativi (http://www.wirelessforum.it).

Per informazioni addizionali: Per ulteriori informazioni: Marco Comelli, tel 347-8365191, e-mail: mcomelli@gowireless.it Sito web: http://www.gowireless.it

******************************************************************** ImmediaPress e' un servizio di diffusione di comunicati stampa in testo originale redatto direttamente dall'ente che lo emette. L'Adnkronos e ImmediaPress non sono responsabili per i contenuti dei comunicati trasmessi. ******************************************************************** 15-APR-03 03:15