IRAQ: DONNE IN GUERRA, IL 'SESSO DEBOLE'? COMBATTE DA SECOLI
IRAQ: DONNE IN GUERRA, IL 'SESSO DEBOLE'? COMBATTE DA SECOLI
LE AMERICANE NON SONO LE PRIME, CE LO RICORDANO LA STORIA E IL MITO

Roma, 15 apr. - (Adnkronos) - Donne guerriere? Perche' no, dal momento che il 'sesso debole' ha sempre combattuto e la storia ce lo conferma attraverso testimonianze incontrovertibili, almeno da Giovanna D'Arco in poi. In realta', gia' prima ci sono esempi meno celebri e celebrati, ma altrettanto importanti: il Medioevo, ad esempio, e' un periodo fondamentale in quanto - spiegano gli studiosi - fu questa la prima eta' storica in cui le donne raggiunsero un notevole grado di emancipazione sociale e culturale, che permise loro di mettere le basi delle rivendicazioni future.

A smontare il mito della battaglia 'per soli uomini' arriva ora anche una ricerca, curata dalla Compagnia di Chiaravalle specializzata in rievocazioni d'epoca, pubblicata sull'ultimo numero del periodico ''Rivivere la storia''. Lo studio racconta le vicende di Maria da Pozzuoli, Matilde di Canossa, Matilda imperatrice di Germania e tante altre. Sono numerose, infatti, nel corso della storia, ma anche del mito e della letteratura, le figure esemplari di donne-soldato, anzi delle temibili vergini-guerriere. (segue)

(Rex/Rs/Adnkronos)