PASQUA: FIPE, IL PRANZO FUORI E' MEGLIO A PASQUETTA
PASQUA: FIPE, IL PRANZO FUORI E' MEGLIO A PASQUETTA
TRA I DOLCI TIPICI SALGONO LA COLOMBA ED I PRODOTTI REGIONALI

Roma, 15 apr. (Adnkronos) - Due milioni di italiani il giorno di Pasqua pranzeranno nei 44mila ristoranti aperti ed il giorno di Pasquetta, in cui saranno 49mila i ristoranti in funzione, se ne aggiungeranno altri 250mila. Lo rileva l'indagine del centro studi Fipe sui consumi fuori casa legati alle festivita' pasquali. L'indagine nota una fase di incertezza nelle prenotazioni per pranzi e cene: per il 65,4% del campione rappresentativo degli oltre 60mila ristoratori associati alla Fipe, solo negli ultimi giorni si stanno recuperando le posizioni dello scorso anno per il giorno di Pasqua, mentre va meglio per il Lunedi' dell'Angelo.

Secondo i dati della Fipe, il ristorante lo sceglieranno principalmente le famiglie (55,6% delle prenotazioni), ma anche turisti e grandi gruppi familiari (22,2% per ciascuna voce). I prezzi del pranzo pasquale e di quello di Pasquetta non subiranno variazioni sensibili rispetto allo scorso anno (+1,2%).

Se il 50% di un campione rappresentativo delle circa 12mila pasticcerie artigianali della Fipe indica vendite stabili di uova di cioccolato artigianali rispetto allo scorso anno (+0,2%), salgono le quotazioni della colomba , che segna un incremento nelle vendite dell'1,7%. L'indagine indica un buon andamento anche per i dolci pasquali tipici regionali, come corallina romana e pastiera napoletana, che segnano un +3,3% rispetto allo scorso anno. Il costo delle uova di cioccolato artigianali sara' in media di 12,50 euro, mentre per una colomba artigianale si spenderanno circa 13 euro.

(Sin/Pe/Adnkronos)