PELLICCE: RINASCENTE CITA LA LAV PER DANNI
PELLICCE: RINASCENTE CITA LA LAV PER DANNI
COBOLLI GIGLI, ANALISI ESCLUDONO PELLI CANI E GATTI

Milano, 15 apr. - (Adnkronos) - La Rinascente cita la Lega antivivisezione (Lav) per danni. La decisione arriva dopo tre mesi di analisi condotte sulle pellicce che la Lav aveva identificato come provenienti da animali domestici, cani e gatti in particolare. ''La Lav -ha detto oggi a Milano l'amministratore delegato del gruppo, Giovanni Cobolli Gigli- ci ha mosso accuse sulla base di ricerche sul Dna che non hanno alcuna attendibilita' perche' fatte senza affiancarvi esami istologici e per di piu' senza la presenza del contradditorio''.

La Rinascente ha interpellato diversi esperti, personale dell'istituto specializzato in pelli e materie concianti di Napoli e dell'istituto di entomologia delle universita' di Piacenza e di Helsinki. Gli esami effettuati confermano che le pellicce impiegate provengono dal Murmansky, un orsetto allevato per il suo folto pelo.

''L'esame del Dna effettuato dalla Lav e' una analisi di superficie -ha spiegato l'amministratore delegato- che non e' incontrovertibile. La pelle conciata puo' esser infatti facilmente contaminata, ad esempio dalla vicinanza di un cane''.

(Ami/Rs/Adnkronos)