POLMONITE: SIRCHIA, RISTORANTI CINESI NON A RISCHIO
POLMONITE: SIRCHIA, RISTORANTI CINESI NON A RISCHIO
CONTAGIO FACCIA A FACCIA O CON SECREZIONI, VIRUS NON 'VIVE' PIU' DI 2 ORE

Roma, 15 apr - (Adnkronos/Adnkronos Salute) - ''Non mi risulta che i ristoranti cinesi siano a rischio di Sars. Lo sono nella stessa misura di altre attivita' della vita quotidiana. Probabilmente la gente non ci va perche' e' preoccupata che ci siano persone rientrate da poco dai paesi orientali a rischio''. Cosi' il ministro della Salute, Girolamo Sirchia, risponde ad alcune domande dei giornalisti, a margine della conferenza stampa sulla polmonite atipica, organizzata oggi a Roma, al ministero della Salute, a un mese dall'allerta mondiale lanciata dall'Oms e all'inizio delle misure di prevenzione in Italia. ''L'eventuale trasmissione attraverso gli oggetti - aggiunge - puo' avvenire solo se ci sono secrezioni umane a rischio''.

''Il virus tra l'altro, secondo gli studiosi, non sembra sopravvivere oltre le due ore - spiega Dina Caraffa, direttore dell'ufficio malattie infettive del ministero della salute - per cui gli allarmi lanciati sui rischi di giocattoli, oggetti o altro, cadono spesso nel nulla. Il contagio infatti avviene soprattutto per contatto diretto faccia a faccia o con materiale contaminato di recente da fluidi biologici, come un fazzoletto, il catarro o altre secrezioni simili''.

(Sal/Zn/Adnkronos)