POLMONITE: SULTA, INSUFFICIENTE PREVENZIONE IN AEROPORTI
POLMONITE: SULTA, INSUFFICIENTE PREVENZIONE IN AEROPORTI
BAGNI RISERVATI A PERSONALE E CONTROLLI MEDICI A BORDO FRA LE RICHIESTE

Roma, 15 apr. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - I provvedimenti preventivi messi in atto dal ministero della Salute contro la Sars sono insufficienti, secondo il Sulta (Sindacato unitario lavoratori trasporto aereo). ''II medico che sale a bordo dei voli provenienti da zone a rischio non procede a un controllo dei passeggeri, neppure sommario - scrive il sindacato in una nota - si limita solo a chiedere all'equipaggio se vi siano casi sospetti. Ai passeggeri che sbarcano, poi, non vengono presi i dati (indirizzo e telefono) per la reperibilita', cosicche' se uno si ammala non si puo' risalire ai passeggeri del volo coinvolto''.

Il Sulta ricorda che ''da settimane'' sta protestando per sollecitare provvedimenti adeguati, mentre ''dai responsabili del ministero, in particolare della Sanita' aerea, si tende a minimizzare il rischio e a prendere provvedimenti inadeguati''.

Ritenendo che gli aeroporti siano ''il potenziale nodo di scambio del virus'', il sindacato chiede adeguate misure di prevenzione. Per i lavoratori: bagni riservati al personale; mascherine e guanti; disinfezione delle carte di transito usate per i passeggeri che proseguono sullo stesso volo; vetri protettivi ai banchi; disinfestazione giornaliera delle navette e dei bagni usati dai passeggeri; stoviglie di carta o plastica per bar e ristoranti. Per i passeggeri: controlli medici prima dello sbarco e registrazione di indirizzi e telefoni prima dell'ingresso in Italia.

(Sal/Gs/Adnkronos)