PROVENZANO: SPIA DEL BOSS UCCISA DOPO INCONTRO CON COL. RICCIO
PROVENZANO: SPIA DEL BOSS UCCISA DOPO INCONTRO CON COL. RICCIO

Palermo, 15 apr. (Adnkronos) - Fu ucciso a Catania il 10 maggio del '96, Luigi Lardo, il capomafia-confidente del colonnello Michele Riccio, grazie a cui l'ufficiale dell'Arma fu ad un soffio da mettere le manette al superboss. Cominciano proprio dal blitz fallito il 31 ottobre del '95 nelle campagne di Mezzojuso, un paese del palermitano con vista sullo scorrimento veloce per Agrigento, ad incancrenirsi i rapporti fra il colonnello Michele Riccio e il generale Mario Mori, attualmente capo dei servizi. Secondo Riccio, infatti, il blitz fu bloccato dai vertici del Ros che gli dissero di aspettare in modo da avere un dispositivo elettronico, un gps, che avrebbe permesso di seguire il confidente che incontrava il boss. (segue)

(Apa/Pe/Adnkronos)