SANITA': LOMBARDIA, ABELLI ''NON HO FAVORITO LONGOSTREVI''
SANITA': LOMBARDIA, ABELLI ''NON HO FAVORITO LONGOSTREVI''
MONGUZZI CHIEDE CHIARIMENTI SU VICENDA

Milano, 15 apr, (Adnkronso)- ''Ribadisco che non ho favorito Poggi Longostrevi ne' conosco i suoi reati. Sono stato indagato subendo atti violenti come la perquisizione domiciliare. Dopo l'istruttoria sono stato rinviato a giudizio per semplice reato fiscale e non per abuso di ufficio. Dopo sei anni il Tribunale mi ha assolto''. Lo ha ribadito, davanti al Consiglio lombardo, l'assessore ai Servizi Sociali Giancarlo Abelli, accusato di avere favorito Longostrevi, rispondendo ad una richiesta di chiarimento del capogruppo lombardo dei Verdi, Carlo Monguzzi.

''Abelli -ha detto Monguzzi- e' stato assolto dall'accusa di frode fiscale, ma ho letto sui giornali che e' uscita la sentenza di merito dove Poggi Longostrevi dice che gli dava soldi poiche' era una specie di assicurazione sulla vita. Per questo vorrei chiarire la vicenda''.

In risposta Giancarlo Abelli si e' rivolto a Monguzzi affermando che ''con amarezza vedo che molti hanno cercato di speculare su questa vicenda come l'insetto stercolario che trasporta materiale poco nobile. L'unico giudizio politico che ha valore e' pero' quello del consenso popolare''.

(Mrs/Lr-Pe/Adnkronos)