VANNA MARCHI: UDIENZA PRELIMINARE RINVIATA AL 13 MAGGIO
VANNA MARCHI: UDIENZA PRELIMINARE RINVIATA AL 13 MAGGIO
LA TELEIMBONITRICE PRENDE TEMPO

Milano, 15 apr. - (Adnkronos) - Davanti al gup Michele Di Lecce prende ancora tempo Vanna Marchi, la teleimbonitrice televisiva accusata di truffa aggravata dagli inquirenti milanesi. All'udienza preliminare fissata questa mattina i difensori della 'maga' hanno chiesto di per poter contattare tutte le parti civili, 65 in tutto, e tentare con loro la via del risarcimento.

Un'operazione che, a quanto pare, non e' cosi' semplice. A fronte di danni documentati per un totale di 470 milioni delle vecchie lire, infatti, le parti civili hanno lamentato in realta' danni reali per un totale di circa 2 miliardi 600 milioni. (segue)

(Cri/Zn/Adnkronos)