VENEZIA: MULINO STUCKY, PER CAVALIERE 'UN FATTO GRAVISSIMO'
VENEZIA: MULINO STUCKY, PER CAVALIERE 'UN FATTO GRAVISSIMO'
SE FOSSE DOLO DIMOSTREREBBE PREOCCUPANTE PENETRAZIONE MALAVITA

Venezia, 15 apr. (Adnkronos) - ''Quanto accaduto oggi al Mulino Stucky e' un fatto gravissimo. Come cittadino di Venezia sono scandalizzato dal fatto che ogni volta che qui c'e' un cantiere importante in citta' si ripetano incidenti''. Cosi' il presidente del Consiglio regionale veneto, Enrico Cavaliere, commenta il rogo che ha interessato il complesso del Mulino Stucky, all'isola della Giudecca, con evidente richiamo a quanto accaduto al teatro La Fenice. Nel caso venisse confermata l'ipotesi di un atto doloso all'origine dell'incendio Cavaliere, da politico e da tecnico, in quanto architetto, chiede ''a chi possa portare giovamento un simile atto'', e soprattutto ''quali controlli e misure di prevenzione, proprio dopo la tragedia della Fenice, vengano imposti a chi costruisce in una realta' difficile come quella di Venezia''. ''Ci sono norme precise che devono essere applicate sia dai titolari dei cantieri -sottolinea il presidente di palazzo Ferro Fini- sia dagli organi preposti alle verifiche''. (segue)

(Apd/Pe/Adnkronos)