LIEBIG: L'INVENZIONE, DALL'ESTRATTO DI CARNE AL DADO DA BRODO
LIEBIG: L'INVENZIONE, DALL'ESTRATTO DI CARNE AL DADO DA BRODO
STREPITOSO SUCCESSO COMMERCIALE DELL'800

Roma, 11 mag. - (Adnkronos) - L'estratto di carne inventato da Justus von Liebig si otteneva cuocendo la carne macinata in acqua a 75-80 gradi oppure a vapore sotto pressione. Per l'azione del calore, dalla carne migrano frazioni proteiche solubili in acqua, dando origine a un brodo che poi viene concentrato sottovuoto, e che assume una consistenza pastosa ed un colore bruno-rossastro. Da 30 chili di carne si ottiene un chilo di estratto.

L'innovazione ottocentesca e' coronata da un durevole, strepitoso successo commerciale che deriva da molteplici fattori: il prodotto e' stato ideato e realizzato da un prestigioso ricercatore; e' confezionato in un attraente vaso con capsula ed etichetta; conferisce sapore e aroma apprezzabile al brodo che se ne ricava; ha una lunga conservazione anche alla temperatura ambiente; snellisce e alleggerisce i compiti di chi e' addetto alla cucina, sia nell'ambito familiare sia in quello delle mense collettive di comunita' religiose, collegi, caserme, ecc.

(Sin-Xio/Rs/Adnkronos)