NOTIZIE FLASH: 2/A EDIZIONE - LA CRONACA (5)
NOTIZIE FLASH: 2/A EDIZIONE - LA CRONACA (5)

Milano. Slitta al 23 settebre l'udienza preliminare, al tribunale di Milano, per Vanna Marchi la teleimbonitrice accusata di truffa aggravata. Oggi infatti il giudice per le udienze preliminari, Maurizio Grigo, ha concesso i termini a difesa ai difensori da poco nominati da Vanna Marchi, i quali sono chiamati ad assistere anche la figlia, Stefania Nobili, e il convivente, Francesco Campana. Entrati da poco nel collegio difensivo dei tre imputati, infatti, gli avvocati Caterina Caterino e Liborio Cataliotti, hanno chiesto un periodo di tempo per studiare gli atti relativi all'inchiesta condotta dalla Procura di Milano rispetto alla quale hanno comunque gia' presentato una memoria difensiva per il solo Francesco Campana perche', sostengono ''siamo convinti che l'accusa sia fondata su di un clamoroso errore tecnico informatico''. (segue)

(Pab/Opr/Adnkronos)