NOTIZIE FLASH: 2/A EDIZIONE - L'ESTERO (4)
NOTIZIE FLASH: 2/A EDIZIONE - L'ESTERO (4)

Strasburgo. La reazione e' umana, ma era meglio chiedere scusa. Commenta cosi' il vicepresidente del Consiglio Gianfranco Fini la conferma da parte di Silvio Berlusconi della battuta sull'eurodeputato tedesco Martin Schulz, del gruppo del Partito dei Socialisti europei, espressosi in termini molto critici nei confronti del premier italiano. ''Berlusconi -ha dichiarato Fini- e' stato gravemente provocato dall'onorevole Schulz. Purtroppo e' caduto nella trappola. Nessuna accusa per quanto faziosa, puo' giustificare l'epiteto di 'kapo'' nazista a un avversario politico. Umanamente capisco, ma non condivido l'ostinazione con cui il presidente Berlusconi ha difeso le sue parole, che certamente volevano essere ironiche. Era molto meglio chiedere scusa''. (segue)

(Pab/Opr/Adnkronos)