NOTIZIE FLASH: 2/A EDIZIONE - L'ESTERO
NOTIZIE FLASH: 2/A EDIZIONE - L'ESTERO

Strasburgo. Duro scontro, in aula a Strasburgo, tra Silvio Berlusconi e alcuni eurodeputati che lo avevano criticato. Il presidente di turno della Ue ha preso la parola per replicare al termine di una infuocato dibattito dopo la presentazione del semestre italiano. ''Consiglio a molti dei miei critici qui in quest'Aula -ha detto- di venire in Italia'', definendo alcuni parlamentari della sinistra ''turisti della democrazia''. Riferendosi al conflitto d'interessi ha affermato: ''il fatto e' che non siete mai venuti nel mio Paese ne' mai avete acceso una tv italiana. Dovreste sapere che proprio le tv ancora in proprieta' della mia famiglia sono tra i miei critici piu' duri''. A quanti lo criticavano per leggi a loro dire disegnate su misura dei suoi problemi personali Berlusconi ha replicato: ''vorrei ricordare che durante il mio governo sono stati varati 350 disegni di legge di cui 200 gia' operativi. Solo 3 sono destinati a dare una risposta a quanti hanno abusato del proprio ruolo di funzionari giudiziari per attaccare nemici politici. E sono comunque meno dell'1% i disegni di legge del mio governo. Durante la replica di Berlusconi, si e' creato anche un diverbio con uno dei suoi critici piu' duri della mattinata il deputato tedesco Martin Schulz, della Spd ''So -ha detto Berlusconi- che il Italia stanno girando un film sui lager nazisti. La proporro' per il ruolo di Kapo'''. Il deputato tedesco che e' del gruppo socialista, ha replicato: ''simili affermazioni da parte di un uomo nella sua posizione sono inaccettabile''. Al termine del discorso di Berlusconi, il presidente del gruppo socialista Baron Crespo ha chiesto le scuse al deputato tedesco, ma Berlusconi le ha rifiutate, dicendo di essersi sentito troppo offeso dalle parole di Schulz. (segue)

(Pab/Opr/Adnkronos)