TV: 'CINECITTA'', CINEMA E SENTIMENTO IN NUOVA FICTION RAIDUE
TV: 'CINECITTA'', CINEMA E SENTIMENTO IN NUOVA FICTION RAIDUE
PARTE MARTEDI' IL TV MOVIE CON BARBARA DE ROSSI

Roma, 4 lug. (Adnkronos) - ''L'omaggio della Rai al cinema'', dice il direttore di Rai Fiction Agostino Sacca' presentando Cinecitta', la nuova serie tv in 13 puntate che andra' in onda da martedi', in prima serata, su Raidue. Ma il tv movie, che vede fra i suoi protagonisti Barbara De Rossi, Giuliana Lojodice, Susanna Javicoli e Carlotta Lo Greco, non raccontera' solo il mondo della celluloide della capitale, ma anche ''sentimenti e passioni'' della gente del cinema, spiega lo sceneggiatore Roberto Tiraboschi che ha lavorato su un'idea originale di Maria Venturi.

''Mettiamo in evidenza -aggiunge- che il cinema non e' solo il mondo dei sogni ma che e' fatto anche di gente che si alza la mattina prestissimo per lavorare''. Prodotto da Paola Ermini per Lantia cinema & audiovisivi, 'Cinecitta', un miliardo e 400 milioni di vecchie lire a puntata, e' firmato da Alberto Manni che ha girato in digitale e ha avuto a dispozione un imponente cast fatto di 90 attori principali, di cui 40 protagonisti.

Non solo. I grandi numeri riguardano le comparse, circa 2600 e le location, 120. Al centro della storia ci sono le vicende di una famiglia formata da tre donne: nonna (Lojodice), mamma (De Rossi), e figlia (Lo Greco), impegnate in diversi settori dello spettacolo. ''Saro' una donna molto forte e emancipata -spiega la De Rossi, che a 16 anni entro' per la prima volta a Cinecitta' per 'Cosi' come sei' di Lattuada e ora impegnata sul set Rai 'La stagione dei delitti'-. Interpreto un produttore esecutivo che sta molto a contatto con la trup, gente con cui anche nella realta' sono sempre stata legata. Se da una parte pero' Gloria e' energica e forte, dall'altra ha difficolta' ad espreimere i propri sentimenti perche' ha avuto una vita difficile''. (segue)

(Ggu/Pe/Adnkronos)