PAPA: MISSIONI SI ADATTINO A MUTATE CONDIZIONI SOCIO-CULTURALI
PAPA: MISSIONI SI ADATTINO A MUTATE CONDIZIONI SOCIO-CULTURALI
IN UDIENZA MEMBRI ISTITUTO 'REGALITA' DI CRISTO' FONDATA DA PADRE GEMELLI

Citta' del Vaticano, 8 lug. - (Adnkronos) - Missionari ma del nostro tempo. ''Conservate il carisma del fondatore, adattandolo alle mutate situazioni sociali e culturali della nostra epoca''. E' questa l'esortazione rivolta da Giovanni Paolo II ai sacerdoti missionari membri dell'istituto secolare 'Regalita' di Cristo', fondato 50 anni fa da padre Agostino Gemelli, ricevuti in udienza nella sala Clementina del palazzo Apostolico, in Vaticano. ''Siate missionari pieni di zelo e di generosa dedizione ai fratelli -raccomanda papa Wojtyla- L'anelito per l'evangelizzazione vi spinga a un apostolato che non conosca frontiere''.

L'istituto secolare 'Sacerdoti missionari della Regalita' di Cristo' fu fondato il 4 ottobre 1953, nella chiesa di San Damiano ad Assisi, da padre Agostino Gemelli. ''Ispirandovi a san Francesco d'Assisi -ricorda il pontefice ai missionari- voi vivete il ministero presbiteriale secondo il modello di vita che Cristo addito' ai suoi primi discepoli, invitandoli a lasciare tutto per lui e per il Vangelo. La vita spirituale dei sacerdoti -sottolinea il Papa- deve essere profondamente segnata dall'anelito e dal dinamismo missionario. Proseguite -e' l'invito del Santo Padre- in questo impegnativo ma liberante itinerario ascetico e apostolico. Vi esorto a tendere alla santita', come priorita' della vostra esistenza''.

(Bon/Rs/Adnkronos)