FASCISMO: DINO GRANDI FU CONSULENTE DI ENRICO MATTEI (2)
FASCISMO: DINO GRANDI FU CONSULENTE DI ENRICO MATTEI (2)
ALL'EPOCA ERA PRESIDENTE DI TECHNIT-BRASILE

(Adnkronos) - A quell'epoca Grandi era il presidente della Technit-Brasile, incarico che aveva assunto nel 1949. L'ex gerarca fascista era preoccupato dall'arrivo dei sovietici (e dei giapponesi) in America Latina, che usavano l'arma del nazionalismo petrolifero per... gettare benzina sul fuoco del risentimento antistatunitense e per infiltrare politicamente l'inquieto continente.

Sarebbe stato dunque vantaggioso, per gli Stati Uniti - questo era il ragionamento di Grandi - favorire e sostenere la penetrazione nell'America del Sud di compagnie petrolifere indipendenti di Paesi amici, prive delle dimensioni e della forza necessarie per impensierire i colossi del cartello petrolifero.

Cosi' come l'Eni avrebbe trovato il suo tornaconto in un compromesso con le 'sette sorelle'. A questa ''solidarieta' atlantica del petrolio'', Dino Grandi lavoro' alacremente (con il beneplacito di Mattei), convinto di perseguire, al tempo stesso, l'interesse dell'Occidente, dell'Euroopa, dell'Italia e, ovviamente, suo personale.

(Sin-Pam/Gs/Adnkronos)