FASCISMO: DINO GRANDI FU CONSULENTE DI ENRICO MATTEI
FASCISMO: DINO GRANDI FU CONSULENTE DI ENRICO MATTEI
LO RIVELA FASCICOLO PRESENTE IN ARCHIVIO STORICO ENI

Roma, 27 lug. - (Adnkronos) - Nel 1954 l'ex gerarca fascista Dino Grandi entro' in contatto con Enrico Mattei, presidente dell'Eni, e svolse incarichi di consulenza e di affari per l'ente nazionale idrocarburi, per almeno un triennio Lo rivela un fascicolo conservato nell'Archivio Storico dell'Eni a Roma, dove e' stato consultato dal professor Paolo Nello, docente di storia contemporanea e storia dei movimenti e dei partiti politici nella Facolta' di Scienze politiche dell'Universita' di Pisa. La vicenda e' narrata da Nello nel suo libro ''Dino Grandi'', appena pubblicata dalla casa editrice Il Mulino.

All'ex ministro degli Esteri, protagonista del licenziamento di Mussolini il 25 luglio 1943, Mattei gli piacque subito per la ''temerarieta''' e la ''fibra d'acciaio'', apparsegli una ''piacevole'' eccezione nella ''terremotata e mediocre''. Inoltre, l'Eni si batteva per essere ammesso alla ''grande corsa'' del petrolio, divenuta assolutamente strategica nelle relazioni fra gli Stati. Con Mattei, Grandi pensava di poter concludere ottimi affari, servendo, allo stesso, gli interessi del paese. Da qui, subito, la proposta e, poi, il tentativo di portare l'Eni in Brasile, in societa' con altre compagnie europee. (segue)

(Sin-Pam/Gs/Adnkronos)