FASCISMO: IL CROLLO IN DIARIO INEDITO DIRETTORE 'STEFANI' (4)
FASCISMO: IL CROLLO IN DIARIO INEDITO DIRETTORE 'STEFANI' (4)
''8 SETTEMBRE, NELLA NOSTRA STORIA ANCHE L'ULTIMA VERGOGNA''

(Adnkronos) - ''Si ha ogni giorno la sensazione piu' precisa - affermava sempre Suster nel diario tra la fine di luglio e gli inizi di agosto del 1943 - di essere precipitati dentro un baratro senza fondo, dal quale ormai non esiste alcuna forza umana che possa trarci. E gli italiani scappano disperati, scappano sui monti, si nascondono nelle cantine, si coprono gli occhi con le mani, non vogliono piu' sapere niente, vedere niente. E' un popolo che, al colmo della stanchezza e dell'esaurimento, si getta a terra e attende unito che il destino, anche il piu' terribile, si compia''.

Ad aggravare questa profonda prostrazione del 'demos italiano' concorsero senz'altro gli avvenimenti dell'8 settembre, quando ''anche l'ultima vergogna che poteva toccare al popolo italiano e' stata assicurata alla nostra storia''. Nel descrivere quella concitata giornata, nella quale Suster tento' a piu' riprese di essere informato della situazione, egli bene descrisse quella cupa cappa che era scesa sull'Italia. (segue)

(Sin-Pam/Gs/Adnkronos)