FASCISMO: IL CROLLO IN DIARIO INEDITO DIRETTORE 'STEFANI'
FASCISMO: IL CROLLO IN DIARIO INEDITO DIRETTORE 'STEFANI'
IL RACCONTO DEL LUGLIO-AGOSTO 1943 NELLE PAROLE DI SUSTER

Roma, 27 lug. - (Adnkronos) - ''Il dramma si svolge con una tale semplicita' che sembra di sognare [...]. La caduta del fascismo ha provocato fra tutti una viva emozione. In complesso non si nasconde la gioia. Si dice che il Duce conduceva ormai il Paese fatalmente alla catastrofe e che l'essersene liberati puo' forse offrire una possibilita' di ripresa o di salvamento per l'Italia''. Cosi' il 26 luglio 1943 Roberto Suster, direttore dell'agenzia di stampa Stefani, annotava gli avvenimenti di cui fu testimone privilegiato.

A pubblicare il diario inedito di Suster, che dirigeva l'organo ufficiale del regime mussoliniano dal gennaio 1941, e' il prossimo fascicolo di ''Nuova Storia Contemporanea'', rivista diretta dallo storico Francesco Perfetti. Il diario di Suster, curato dal ricercatore Andrea Ungari che ne ha presa visione tra le carte private del giornalista, consente di vivere 'quasi in presa diretta' il crollo del fascismo, conseguente all licenziamento del Duce da parte del Gran Consiglio dopo l'approvazione dell'ordine del giorno presentato dal gerarca Dino Grandi. (segue)

(Sin-Pam/Gs/Adnkronos)