MOSTRE: ALBERTO SUGHI NELLA TERRA DI PIERO DELLA FRANCESCA
MOSTRE: ALBERTO SUGHI NELLA TERRA DI PIERO DELLA FRANCESCA
A SANSEPOLCRO L'ARTE CONTEMPORANEA DEL PITTORE ROMAGNOLO

Arezzo, 27 lug. - (Adnkronos/Adnkronos Cultura) - La terra natale di Piero della Francesca si apre all'arte contemporanea con un'esperienza espositiva che vede unite le energie della galleria d'arte ''La Loggia'' ed il Museo Civico di Sansepolcro. Protagonista e' Alberto Sughi che, fino al 13 settembre, vedra' sintetizzato il suo percorso artistico in tre sezioni diverse. Nelle prime sale della galleria ''La Loggia'' e' visibile la produzione storica del pittore, mentre la parte conclusiva dell'esposizione presenta gli ultimi olii, vale a dire i frutti della ricerca piu' recente. Nel Museo Civico trovano, invece, spazio tre diversi cicli di tempere, ispirate ad Alessandro Manzoni, Giacomo Leopardi e a ''La Vita Nuova'' di Dante.

Grande facilita' immaginativa, una capacita' di trarre da situazioni e atteggiamenti quotidiani inquietudini e riflessioni nascoste sotto una realta' apparente, predilezione per gli interni notturni di locali pubblici, cosi' come di vedute romane: queste alcune delle prerogative di un creatore sfaccettato che, assieme ad una articolata gamma di soggetti diversi fra loro, unisce la maestria nell'utilizzo dei materiali piu' vari.

Il particolare realismo esistenziale di questo maestro e certe peculiari caratteristiche tecnico-stilistiche hanno suggerito al critico Emidio De Albentiis il raffronto ideale con un grandissimo dell'ultimo Ottocento, Henri de Toulouse-Lautrec, ''due uomini e due artisti diversi anche negli atteggiamenti -ha scritto il critico nel catalogo che correda la mostra- ma entrambi propensi a farsi portavoce dei propri compagni di strada, piuttosto che fustigatori dei loro costumi...''.

(Red/Gs/Adnkronos)