AGRICOLTURA: CONFAGRI, BRUXELLES 'DECLASSA' PERE ITALIANE
AGRICOLTURA: CONFAGRI, BRUXELLES 'DECLASSA' PERE ITALIANE
UN REGOLAMENTO ESCLUDE QUELLE CON BUCCIA RUGGINOSA DA CATEGORIA EXTRA

Roma, 14 nov. (Adnkronos) - Dopo le mele, timori anche per le pere italiane. A lanciare l'allarme e' la Confagricoltura, che segnala che il nuovo regolamento sulle norme di commercializzazione approvato a Bruxelles dal Comitato di gestione ortofrutta rischia di mettere fuori gioco le pere di produzione nazionale. Per le categorie 'Extra' e 'Prima', la norma prevede infatti la totale assenza della rugginosita' sulla buccia. E allo stesso tempo non e' ben chiaro se esistano o meno deroghe specifiche nel caso di varieta' di pere che presentano tale caratteristica colorazione come elemento intrinseco di tipicita' e di qualita'.

Ma, sottolinea Confagricoltura, per le varieta' di pere piu' conosciute in Italia ''la rugginosita' non e' un difetto, bensi' e' un pregio, perche' e' dimostrato che le pere 'rugginose' hanno piu' gusto e si conservano piu' a lungo e meglio'' e percio' ''le conseguenze di questo provvedimento potrebbero essere preoccupanti''. (segue)

(Mig/Cnz/Adnkronos)