ECONOMIA: IL PUNTO SETTIMANALE SUI MERCATI (2)
ECONOMIA: IL PUNTO SETTIMANALE SUI MERCATI (2)

(Adnkronos/Marketwatch) - Che cosa fare ora? Il mercato sembra oramai aver metabolizzato l'idea che la Fed non mettera' mano al target sui tassi interbancari almeno per tutto il 2004 tanto che i rendimenti sulla parte intermedia della curva veleggiano tra il 3 e il 3,75%. Quindi, seppure da un punto di vista tecnico il momentum rimane favorevole, i continui segnali di ripresa che arrivano dall'economia statunitense suggeriscono di non aumentare posizione lunghe. Le conclusioni sono pressoche' le stesse se spostiamo il focus di analisi sul mercato europeo. Da quando la Bce ha tagliato il tassi di riferimento lo scorso 5 giugno l'euro presenta un calo su base trade weighted del 2,5%.

Non solo: dopo i confortanti segnali di ripresa giunti proprio poche ore fa dalle stime future sul pil della commissione europea attendersi un ulteriore tagli ai tassi ci sembra fuori luogo. Una visione, questa, che trova conforto da fatto che le valute asiatiche stiano iniziando ad apprezzarsi favorendo cosi' un maggiore bilanciamento del calo del dollaro sui mercati valutari ed evitando solo l'euro subisca in toto la volonta' espressa dal G7 di deprezzare il 'greenback' per stabilizzare la bilancia dei pagamenti statunitense.

(Gct/Cnz/Adnkronos)