EDITORIA: CHELI, E' IN CRISI MA ANCORA VITA PER PLURALISMO (2)
EDITORIA: CHELI, E' IN CRISI MA ANCORA VITA PER PLURALISMO (2)

(Adnkronos) - Sta andando bene, ha proseguito Cheli, la vendita nei supermercati: i punti vendita erano 663 nel 2000, sono saliti a oltre mille nel 2002. Male invece la distribuzione postale, secondo Cheli ''caratterizzata da ritardi e arretratezze del servizio postale che scoraggiano gli abbonamenti''. Malissimo, infine, le entrate pubblicitarie per la carta stampata che hanno subito un calo superiore al 6% sia nel 2001 che nel 2002, e un calo del 3,8% nei primi mesi del 2003.

Un calo che, ha sottolineato il garante delle Tlc, ha toccato in maniera particolarmente pesante la stampa periodica: settimanali e riviste hanno registrato nel primo semestre 2003 una perdita del 4,5% rispetto all'anno scorso. Nonostante questo, ha affermato il garante per le comunicazioni, ''il panorama editoriale italiano e' ricco e variegato: i quotidiani registrati sono 172. Il fenomeno piu' nuovo e' quello della free press, i quotidiani distribuiti gratuitamente, 14 testate che rappresentano il 10% dei giornali diffusi ogni giorno in Italia''.

Si espande anche, ha sottolineato Enzo Cheli, l'editoria digitale: 102 quotidiani hanno un proprio sito on line e 14 offrono i propri contenuti a pagamento, con una costante crescita di pagine disponibili e di utenti collegati.

(Pam/Pe/Adnkronos)