FINANZIARIA: D'AMICO, TROPPO POCO PER OPERE PUBBLICHE
FINANZIARIA: D'AMICO, TROPPO POCO PER OPERE PUBBLICHE

Roma, 14 nov. - (Adnkronos) - ''E' una finanziaria che lancia un segnale preoccupante: nel prossimo anno gli investimenti per le opere pubbliche saranno il minimo della storia unitaria del nostro Paese. Gli stanziamenti per il Mezzogiorno, in particolare raggiungono i livelli piu' bassi degli ultimi dieci anni''. Lo ha dichiarato il senatore Natale D'Amico della Margherita.

''Anche la stretta sugli enti locali dimostra che questo governo non e' in grado di affrontare l'attuale momento economico-sociale in modo equilibrato. I tagli previsti per la ricerca, l'universita' e la scuola sono, infine, il segnale sintomatico dell'assenza di una politica di investimento sulle generazioni future e sulle professionalita' che possono garantire innovazione e sviluppo. Ci auguriamo che questa sia l'ultima Finanziaria del Governo Berlusconi''.

(Epa/Rs/Adnkronos)